L’ innato interesse per i funghi della gente di Budoia, ha dato origine ormai da decenni, alla tradizionale Mostra Micologica, oggi integrata nella Festa dei Funghi e dell’ambiente; considerato il notevole interesse locale e non, per questa tematica, è parso riduttivo limitare al breve periodo della festa, la possibilità di poter osservare esemplari fungini appartenenti ai diversi generi. Il terzo in Italia per ordine di allestimento, raccoglie in se 270 specie riprodotte fedelmente.

Il terzo in Italia per ordine di allestimento, raccoglie in se 270 specie riprodotte fedelmente.

Considerato il notevole interesse locale e non, per questa tematica e trattandosi della più “vecchia” Mostra Micologica Regionale, è parso riduttivo limitare al breve periodo della festa, la possibilità di poter osservare esemplari fungini appartenenti ai diversi generi.

Da qui l’idea di realizzare una Mostra permanente, con l’ausilio di modelli plastici in scala 1:1, che possano dare un idea realistica di quanto variabile di forme e colori, possa essere il mondo dei funghi. Nell’esposizione, si è cercato di disporre i vari generi, secondo una logica che coniuga le moderne indicazioni sistematiche, senza però stravolgere le conoscenze della moggior parte dei micofili, consci del fatto che la materia è comunque in continua evoluzione.

In specifiche teche sono state raggruppate alcune delle specie più pericolose per la salute dell’uomo, per dare maggior evidenza alla problematica delle intossicazioni, causate molto spesso da una raccolta inconsapevole ed irresponsabile.

Questo aspetto viene sottolineato anche in alcuni pannelli nei quali vengono spiegate, con termini semplici, le conseguenze causate dalla superficialità con cui molti raccoglitori si approcciano a questo mondo.

Interessante è il pannello nel quale vengono descritte alcune delle principali credenze popolari, anch’esse molto spesso causa di errati comportamenti e di conseguenti intossicazioni. Riteniamo che questa esposizione possa essere un ottimo supporto didattico, con cui poter lavorare (in particolare con scolaresche, Gruppi Micologici, ecc…), per far meglio comprendere le varie sfaccettature di questo appassionante e per molti aspetti ancora poco conosciuto, mondo dei funghi.

Visite guidate nel Museo del Fungo di Budoia.

Il COMUNE DI BUDOIA offre a gruppi organizzati (Associazioni, Scuole, Turisti, ecc.) la possibilità di programmare visite guidate al Museo del Fungo durante tutto l’anno, in date ed orari da concordarsi.
Le visite saranno accompagnate da un esperto micologo del GRUPPO MICOLOGICO SACILESE e si svilupperanno nel seguente modo:

Una prima parte, teorica, della durata di circa 45 minuti, dove verranno trattati, con il supporto di audiovisivi, i principali argomenti per far comprendere il ruolo fondamentale che i funghi svolgono nei vari ecosistemi: Cos’è un fungo; Come si alimentano i funghi; Qual è la funzione dei funghi nell’ambiente; Quali sono i pericoli derivanti dal consumo dei funghi.

Una seconda parte, della durata di circa 30 minuti, durante la quale il micologo accompagnerà i visitatori nel percorso museale e illustrerà le principali specie mortali e tossiche e i contenuti dei vari pannelli espositivi.

Per prenotare la visita ci si potrà rivolgere alla PRO LOCO DI BUDOIA, che ne curerà l’organizzazione, inviando una mail all’indirizzo prolocobudoia@gmail.com, almeno 30 giorni prima della data prescelta, indicando giorno, orario, numero dei visitatori e telefono del referente. L’associazione si metterà in contatto per definire i dettagli della visita.

La tariffa fissata per la visita di un gruppo di 25 persone è di Euro 40,00 da versarsi sul c/c bancario intestato all’Associazione Pro Loco Budoia
IBAN: IT 91 P 03359 01600 100000155002

Scarica la scheda in formato pdf

Mostra permanente dei funghi con sede presso la “Ex Latteria” di Budoia, in via Bianco, 4

Visite guidate in tutto l’arco dell’anno riservate a gruppi

Info e prenotazioni: info@prolocobudoia.com

Altro

Chi siamo

Scopri di più sulla ProLoco Budoia Asp

Galleria

Vedi la raccolta dell’ultimo anno

Attività 2022

L’elenco delle attività programmate per il 2022